Via Giorgio Scalia, 4 - 00136 - Roma [+39] 06 93 57 0780 info@romeinn.it

Single Blog Title

This is a single blog caption
giubileo-straordinario-roma-815x338
6 Apr

Il Giubileo straordinario a Roma

Il Giubileo straordinario è un’occasione speciale per tutta la cristianità ma ci offre anche la possibilità di visitare una delle città più belle del mondo.

Come organizzarsi

Le occasioni e gli appuntamenti per il Giubileo straordinario si concentreranno nell’area di San Pietro e, come prevedibile, il Vaticano sarà letteralmente invaso da milioni di pellegrini e turisti da ogni parte del mondo.

La scelta migliore è quella di prenotare presso una struttura che sia vicina il più vicino possibile ai luoghi di interesse sia religiosi che culturali: tra queste c’è sicuramente RomeInn. Situati in pieno centro, vi offriremo un soggiorno all’insegna dell’eleganza e del comfort, con i luoghi più belli di Roma a pochi passi.

Prenotare presso di noi è l’ideale per vivere Roma da una posizione privilegiata fin dal risveglio.

Ma cosa visitare a Roma? Vi suggeriamo alcune idee per rendere il vostro soggiorno indimenticabile!

Il percorso delle 7 chiese

Se siete a Roma per un pellegrinaggio sicuramente avrete sentito parlare del tradizionale e antico “percorso delle 7 chiese”: si tratta di un tragitto pensato da San Filippo Neri nel ‘500 e permette di visitare le 7 basiliche più importante della città.

Si parte dal centro della cristianità, la basilica di San Pietro per proseguire con quella di San Paolo fuori le mura, San Sebastiano sull’Appia per poi tornare nel centro cittadino presso quella di San Giovanni in Laterano, poi Santa Croce in Gerusalemme, San Lorenzo fuori le mura e infine la Basilica di Santa Maria Maggiore.

Si tratta di una “passeggiata” di circa 20 km da svolgere, secondo la tradizione, in soli 2 giorni ma che vi riempirà lo spirito e vi delizierà con bellezze artistiche e culturali che solo Roma sa offrire.

All’interno di San Pietro

L’8 dicembre sarà inaugurato il Giubileo straordinario proprio da San Pietro. Dopo essere passati sotto la porta santa, si potranno ammirare gli incredibili tesori custoditi in una delle basiliche più belle del mondo… un vero tesoro nel tesoro.

Solo per citare i più famosi, non potrete mancare l’appuntamento con “la Pietà” di Michelangelo, le mirabili opere di Raffaello e del Bramante, fino alla visita delle tombe dei papi, nelle Grotte Vaticane.

San Paolo fuori le mura

Nel quartiere dell’Eur si trova la Basilica di San Paolo fuori le mura. Questa basilica custodisce i ritratti di tutti i papi della cristianità e numerose reliquie degli apostoli e dello stesso San Paolo

Da visitare anche la Pinacoteca ed il Chiostro.

La via Appia… antica

Su via Appia Antica, una delle strade più pittoresche della capitale, si trovano numerose catacombe e la Basilica minore di San Sebastiano martire. All’interno di quest’ultima ci sono alcune tra le reliquie più interessanti della cristianità, tra cui le orme di Cristo quando incontrò Pietro che fuggiva da Roma.

La basilica di San Giovanni

Basta seguire Via Appia Nuova o scendere alla fermata San Giovanni della metro per visitare la più antica Basilica dell’Occidente. Si tratta di San Giovanni in Laterano, vicino alla quale si trova il complesso del Luterano, l’obelisco, il Seminario Romano Maggiore e la vicina “Scala Santa”.

Quest’ultima pare sia stata portata a Roma da Sant’Elena, madre dell’imperatore Costantino, ed è la stessa scala che Gesù salì al Sinedrio per recarsi da Pilato. E’ usanza dei fedeli salire i 28 gradini esclusivamente in ginocchio.

A poche centinaia di metri, si trova la Basilica di Santa Croce in Gerusalemme. Qui sono conservati importatissimi resti originali lignei della croce di Gesù, un chiodo, 2 falangi del dito di San Tommaso e alcune spine della corona posta sul capo di Cristo.

San Lorenzo fuori le mura

L’antica basilica di San Lorenzo fuori le mura (IV secolo d.C.) si trova sulla via Tiburtina vicino al cimitero monumentale del Verano. E’ l’unione di due strutture ecclesiastiche, di cui una di età paleocristiana e l’altra di qualche secondo più tardi.

Santa Maria Maggiore

L’ultima basilica che chiude questo percorso in rispettosa successione, è quella di Santa Maria Maggiore,  dove per tradizione i pellegrini chiedono la “grazia”.

Sembra che la pianta di questa basilica fu indicata dalla Madonna stessa, che fece nevicare il 5 agosto del 352 d.C, disegnandone il suo perimetro.

Oltre la cristianità

Naturalmente Roma è anche la storia di un impero e dei fasti che l’hanno resa “eterna”.

Non ci si può pensare di venire a Roma e non visitare il Colosseo ed il complesso dei Fori Imperiali fino ad arrivare all’Altare della Patria, al Campidoglio ed alla scalinata della Chiesa di Santa Maria in Aracoeli.

Continuando su via del corso si snoderà davanti a voi un dedalo di viuzze che vi porteranno fino alla Fontana di Trevi, al Pantheon, all’elegantissima Piazza di Spagna con Trinità dei Monti e la Fontana della Barcaccia.

Una Roma nascosta è quella che si può scorgere tra le vie dell’Isola Tiberina e il Ghetto Ebraico, proprio in mezzo al Tevere.

Dove mangiare

Proprio al centro, soprattutto nei dintorni del Vaticano o nei pressi di Campo dei Fiori fino a Trastevere, ci sono dei ristoranti tipici dove gustare la cucina caratteristica romanesca, con i piatti più prelibati della tradizione.

Rilassarsi a Roma

Roma è una città caotica ma ha anche i suoi angoli di pace. Tra i parchi più belli della città ci sono  Villa Borghese, Villa Pamphili e la più piccola ma preziosa Villa Torlonia, con le varie residenze del periodo post bellico ormai riportate all’originale bellezza.

Vi aspettiamo

Roma vi aspetta dunque per stupirvi e per lasciarvi il più bello dei ricordi.. noi saremo qui ad accogliervi ed accompagnarvi per lasciarvi il desiderio irrefrenabile di tornare al più presto.

1 Response

Leave a Reply